Altri Ambiti

Consulenza psicologica
Sostegno psicologico
Blocco della performance
Problemi invalidanti
Crescita personale
Potenziamento (Empowerment)
Problemi di coppia

Consulenza psicologica

Quasi certamente, visti i ritmi stressanti e sempre più intensi imposti dall’attuale società, ti sarà capitato di avvertire una sensazione di malessere e di frustrazione, senza riuscire però a individuare in modo preciso una causa.

Quando non sai qual è il problema, trovare una soluzione è molto difficile. Anzi, davvero impossibile.

In casi come questo, si può intervenire con la Consulenza psicologica, anche nota come counseling.

Cos’è la consulenza psicologica?

La consulenza psicologica è un intervento che di norma dure poche sedute. È una breve serie di incontri attraverso i quali lo psicologo e il cliente/paziente arrivano a delineare il problema, ponendo le basi per un eventuale intervento di supporto psicologico, qualora si mostri necessario.  La consulenza psicologica, dunque, è un intervento mirato e specifico, che si differenza profondamente dalla psicoterapia che prevede un percorso più lungo e profondo.

La consulenza psicologica può rivolgersi al singolo, alla coppia o anche alla famiglia.

consulenza psicologica psicologo roma eur manuel mancini

Come si svolge una consulenza psicologica?

Solitamente, la prima seduta con lo psicologo è un momento di conoscenza reciproca oltre che di analisi della domanda portata dal paziente/cliente. Il disagio sperimentato può essere di diversa natura. Può avere a che fare, per esempio, con la gestione dei conflitti in ambito personale o lavorativo oppure di una difficoltà nel gestire lo stress. O magari può trattarsi di una problematica relazionale, di un disagio legato alla propria vita affettiva e alle modalità con cui si entra in relazione con l’altro. O ancora può avere a che fare con una fase di passaggio, con un momento di crisi nella vita del paziente, per esempio la nascita di un figlio, il cambiamento del lavoro, un trasferimento. Lo psicologo offre ascolto al paziente e raccoglie gli elementi necessari a definire il problema: quando si è presentato, in quali situazioni si manifesta, se si è modificato nel tempo. Ma si occupa anche di valutare punti di forza e fragilità, risorse e potenzialità che possono essere messe a frutto per superare il disagio, il blocco.

In questa prima fase, si arriva a comprendere se e come il professionista della salute psicologica possa essere d’aiuto per risolvere quel particolare problema.

Negli incontri successivi, invece, si arriverà a valutare in modo più completo e approfondito la situazione e a definire un progetto che viene concordato tra psicologo e paziente. Si stabilisce un obiettivo da raggiungere e si definiscono tempi e modalità del lavoro comune. Lo psicologo, infatti, nell’ambito della consulenza psicologica lavora come facilitatore delle risorse e dei punti di forza del paziente, stimolandolo, sostenendolo e motivandolo.

La consulenza psicologica è centrata sul soggetto.

Ciò significa che lo psicologo, pur partendo da teorie e pratiche di riferimento, non fornirà al paziente una soluzione precostituita o standard. Si lavorerà insieme, sulla base delle specifiche esigenze e risorse del singolo in quella determinata soluzione, per arrivare a una specifica soluzione.

Obiettivi della consulenza psicologica

L’obiettivo fondamentale della consulenza psicologica è quello di accrescere il benessere della persona che si rivolge allo psicologo, aiutandola a sviluppare una maggiora autoconsapevolezza, attraverso l’accettazione delle proprie emozioni e il potenziamento delle risorse personali.

Spesso, questo tipo di intervento sfocia nel sostegno psicologico, che è un’attività di supporto.